Arezzo Ieri e Oggi in 3D

 

 

 

Arezzo Ieri e Oggi

Progetto realizzato a Giugno 2011, in occasione dei festeggiamenti del 150° dell'Unità d'Italia, dallo Studio-Gallorini-Fondazione Arte&Co.Scienza in collaborazione con gli studenti di ITIS Galileo Galilei di Arezzo, Gruppo Euronics Butali, Foto club "La Chimera", Galleria Setteponti ed il patrocinio della Provincia e della Camera di Commercio di Arezzo.

 

 

Video-Documentario Arezzo in 3D

Architetture, paesaggi, monili preziosi della nostra città si materializzano nei nuovi TV 3D e  viaggeranno on-line in ogni parte del mondo! E l’Assessorato al Turismo del Comune di Arezzo ha mostrato interesse per questo progetto che presto sarà discusso nei particolari.

      

 

 

Progetto Arezzo Ieri e Oggi

 

 

 

     PHOTOGALLERY DEL PROGETTO

 

IL SERVIZIO DI TELESANDOMENICO

 

 

Il PROGETTO in sintesi:

Questo si propone come una presentazione di immagini stereografiche dove architetture e personaggi, creati a partire da immagini reali (Fotografie Stereoscopiche fatte da noi),   oppure virtuali (cioè realizzate con il pc partendo da vecchie foto 2d forniteci dall’archivio Foto Club La Chimera), si animano, dando vita a un modello completamente nuovo di comunicazione, in cui reale e virtuale si fondono in una straordinaria e suggestiva forma di rappresentazione.  Il progetto in pratica consiste nella creazione di un filmato e alcune stampe in 3D anaglifo che presentano foto 3D della città di Arezzo come era 100 - 150 anni fa, messe a confronto con foto attuali 3D della città.

 

Il team di lavoro:

Questo si è occupato della realizzazione e della presentazione, degli strumenti idonei alla proiezione (HW), e dei filmati in 3D (contenuto, SW). Il lavoro è stato realizzato dai nostri studenti che sono stati invitati dalla fondazione Arte&Co.Scienza a contribuire alla realizzazione di immagini stereoscopiche, e a implementare il contenuto più idoneo in modo da sperimentare come il digitale e/o le nuove tecnologie stiano modificando il modo di fare cultura e comunicazione con particolare attenzione al settore dell’Edutainment.

Il team è quindi costituito dal prof. Gallorini Massimo come coordinatore, dagli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “Galileo Galilei” e dall’aiuto straordinario dei ragazzi della Fondazione Arte & Coscienza, stagisti dell’Università di Firenze, Disegno industriale, per quelle modifiche che richiedevano SW e HW particolare.

 

PARTNER:

Oltre alla già citata fondazione Arte&Co.Scienza, la Provincia di Arezzo ha finanziato alcune stampe che saranno messe a completamento scenografico dei Video.

Il Gruppo Euronics (Butali Arezzo), fornirà i suoi spazi presso il centro di Setteponti, per visualizzare nei propri Monitor/TV le immagini 3D.

 

 

 

 

 

 

 

Progetto Video-Documentario Arezzo in 3D

 

 

 

 

 

 

 LEGGI L'ARTICOLO SU  ONLINE!

 

Arezzo come non l’avete mai visto - Documentario in 3D

Nell’ottica di uno sviluppo tecnologico sempre più rapido, l’Istituto Tecnico Industriale “G. Galilei” di Arezzo si distingue ancora una volta per la capacità di stare al passo con i tempi. È in via di sperimentazione un sistema di videoripresa stereoscopica che porterà nuovamente l’ITIS a presentarsi come uno dei poli sperimentali più attivi della città. Il progetto in atto si avvale del supporto della Fondazione Arte&Co.Scienza, che opera nel campo da più di dieci anni, e che fornisce i materiali e gli spazi necessari presso il suo laboratorio. Ma per questo progetto oltre alla tecnologia occorre una specifica competenza nel settore Video ed ecco che il Festival CinemìCinemà e l’IISS Fossombroni vengono in loro aiuto come vedremo più avanti.

Si parla di immagini 3D, stereoscopia, proiezioni tridimensionali. Ma chi può dire di sapere esattamente di cosa si tratta? Attualmente le proiezioni stereoscopiche riempiono le sale cinematografiche, e tutti ormai siamo in possesso degli occhialini necessari per la corretta visione dei filmati; eppure persiste ancora una scarsa conoscenza sull’argomento riguardo soprattutto alla fase di realizzazione. È ovvio che dietro c’è tutta una complessa regia che fa uso di tecnologie molto avanzate. 

Innanzi tutto occorre fare una doverosa distinzione tra video 3D stereoscopici in C.G. (computer Graphics), e video stereoscopici 3D Live. I primi sono costituiti da personaggi tridimensionali che si muovono in uno spazio tridimensionale, realizzati esclusivamente facendo uso di software dedicato come Maya, RenderMan, ecc.; ne sono un esempio le animazioni della Pixar Animation Studios o della DreamWorks Animation, e titoli come “Kung Fu Panda 2”, “Piovono polpette”, “Dragon Trainer”…., per citarne alcuni. I video stereoscopici Live, invece, si basano sulla ripresa stereoscopica. Sono realizzati con sistemi di videocamere strutturati in modo tale da riprendere le stesse immagini da due punti di vista diversi. In seguito i video vengono elaborati con appositi software, e proiettati come immagini doppie che, grazie agli occhiali 3D, appaiono tridimensionali, con l’effetto di fuoriuscire dallo schermo.

Il progetto si propone di semplificare gli aspetti tecnologici, in modo da poter rendere il tutto più accessibile anche a strutture non “Hollywoodiane”, mantenendo nello stesso tempo un ottimo livello di qualità.

Già nello scorso mese di Giugno, grazie al contributo della Provincia di Arezzo, la Camera di Commercio (Scuola Lavoro), il Gruppo Butali-Euronics, il foto club La Chimera, e  la Galleria Setteponti (che aveva fornito i suoi spazi presso il centro Commerciale omonimo), è stato possibile visualizzare nei TV 3D e nei poster alcune immagini stereografiche della città di Arezzo di Ieri e di Oggi, messe a confronto e in 3D.

L’esperimento ha avuto un grande successo di pubblico che ci ha dato l’impulso per dedicarsi ai video in modo professionale e supertecnologico.

Lunedì 31 ottobre l’emittente aretina Tele San Domenico ha mandato in onda un filmato realizzato con gli studenti ITIS Galileo Galilei e UNIFI Design, seguiti dal prof. Massimo Gallorini negli studi della Fondazione. L’annuncio è stato dato durante il TG e si è trattato di una PRIMA assoluta che ha permesso di verificare la fattibilità del progetto su ampia scala e la compatibilità del segnale Stereoscopico con vari tipi di TV commerciali, messi a disposizione dal centro Euronics di Arezzo.

Giovedì 3 novembre TSD ha trasmesso, sempre durante il telegiornale, un servizio riguardante il background del progetto e proponendo le possibili future collaborazioni.

 

IL SERVIZIO DI TELESANDOMENICO

 

 

Nell’occasione la prof. Marcella Baione dell’Istituto Fossombroni ha confermato la disponibilità a partecipare con i suoi studenti e i collaboratori del Festival CinemìCinemà, per girare un video riguardante gli aspetti artistico-architettonici della nostra città; tale video sarà trasmesso durante la serata finale del Festival. Gli spettatori potranno vedere le opere d’arte di cui è ricco il nostro territorio come non è mai successo, grazie non solo al 3D ma anche alle speciali attrezzature che saranno utilizzate (Custodia Sub, Carrello, Jib-Crane con braccio da 6mt., Steady, stativo per riprese Macro/Micro, Attacchi per auto-elicottero, sincronismi per riprese iperstereo fino a 100 mt.), tutte realizzate dagli studenti ITIS e UNIFI nei laboratori di Arte&Co.Scienza.

Nel giorno di martedì 15 novembre dalle ore 10,00 alle 10,15 è stata ripetuta la trasmissione sperimentale in 3D; chi si è sintonizzato su TSD in quell’orario ha potuto vedere il caratteristico segnale stereoscopico caratterizzato dallo schermo diviso in due semiquadri uguali: a questo punto è bastato procedere secondo le modalità previste dal proprio TV per vedere le trasmissioni 3D!

Stiamo cercando partner per questa meravigliosa impresa che darà vita ad una nuova concezione noetica dei video: superando i limiti dello spazio e del tempo, questi renderanno l'osservazione di un oggetto o di un evento un'esperienza emozionale che si fa conoscitiva. Le emozioni così prenderanno forma e acquisteranno una nuova dimensione, libere dai condizionamenti del divenire, in equilibrio tra memoria e futuro renderanno i temi trattati facilmente comprensibili.  Architetture, paesaggi, monili preziosi della nostra città si materializzano nei nuovi TV 3D e  viaggeranno on-line in ogni parte del mondo! E l’Assessorato al Turismo del Comune di Arezzo ha mostrato interesse per questo progetto che presto sarà discusso nei particolari.

 

Top