Mostra presso sede "Azimut"

Arezzo dall'8 al 16 marzo 2008

Azimut è stata la prima società ad istituire un fondo Etico e oggi rinnova l’attenzione a queste fondamentali realtà ospitando la mostra Arte&Co.Scienza in occasione dell'inaugurazione dell'agenzia in via Campo di Marte ad Arezzo.

Il metodo divulgativo, in alcuni casi in chiave artistica-noetica, con cui l’arte permette di trattare  trasversalmente molte attualissime tematiche, lo rende particolarmente stimolante per i giovani di oggi, futuri uomini di domani, e per ogni persona dotata di un minimo di sensibilità.

L'esposizione si sviluppa lungo un percorso organizzato in tre ambienti adiacenti, 2 stanze e un lungo corridoio nei quali sono collocati tre diversi gruppi di opere.

 

.

Prima sala - sono visibili le opere Seguimi, Fontana Tecnoetica, Metamorfosi e Creaturae.

 

 

Nella prima sala troviamo una serie di opere dove la tecnologia più avanzata è stata messa al servizio dell’arte e della conoscenza noetica.

Opere: Creaturae - Seguimi - Angeli e Demoni - Fontana Tecnoetica - La tentazione - Metamorfosi - Alla famiglia - Ghost Horse.

Nel Corridoio troviamo Digital Nature. La tecnologia digitale supera qualunque innesto, incrocio floreale o modificazione genetica e produce risultati strabilianti, senza possibili risultati devastanti, offrendo alla vista un panorama che abbraccia l’intera gamma cromatica in infinite combinazioni, con la fantasia come sola guida e la passione come orizzonte, specchio di un’anima in cerca del bello, di un qualcosa di così perfetto da riappacificare perfino con la mera contingenza, che resta presente agli occhi e visibile allo spettatore. No ai conigli geneticamente modificati per il solo fine di metterli in mostra come opere d'arte!

Opere: Digital Nature - Angeli e Demoni Medical

Infine nell’ultima sala troviamo sistemi olografici: Posto che osservare un oggetto o un evento non significa necessariamente trovarselo di fronte in forma fisica né guardarlo solo con gli occhi, si può affermare che l'olografia – rappresentazione fotografica del tutto – ha permesso alla fondazione Arte&Co.Scienza di dare vita ad una nuova concezione noetica del comunicare e superando i limiti dello spazio e del tempo rende l'osservazione di un oggetto o di un evento un'esperienza emozionale che si fa conoscitiva. Le emozioni prendono forma e acquistano una nuova dimensione, libere dai condizionamenti del divenire. L’olografia da visione si fa concetto e rivoluziona le regole della percezione, della comunicazione e della fruizione in uno spiazzante gioco percettivo: essa è, nell’era della comunicazione globale, la nuova frontiera del comunicare. Non più solo caratteri, suoni o piatte immagini, ma forme tridimensionali che si materializzano in rivoluzionari schermi 3D e possono viaggiare on-line in ogni parte del mondo. Grazie alle nuove tecnologie la comunicazione da piatta si fa dinamica e in essa si fondono reale e virtuale. Comunicare olograficamente significa diffondere un nuovo modo di pensare, dove il confine tra reale e virtuale è segnato dalla conoscenza e non dalla visione.

Opere: Colonna Olografica - Tavolotheca - Teatro olografico.

Top