.

  .

 

Ghost Horse

 

erò di ritornare sempre nella sua posizione di partenza, caratterizzata da un orientamento

In materia di illusioni ottiche è possibile creare non solo disegni, ma anche vere e proprie sculture che sfruttano anche il senso della prospettiva e la capacità di ricondurre a interpretazioni note quanto si forma nella retina. Questo manufatto nasce come trofeo per un gran premio di ippica e rappresenta alcuni elementi caratteristici dei paesaggi toscani: pini, cascinali, alberi d’alto fusto.

Osservando l’opera da una particolare prospettiva fra gli elementi descritti compare improvvisamente, come un fantasma, la sagoma della testa di un cavallo…

 

 

      M. GALLORINI, Ghost Horse, 2005, Tecnica mista: travertino, lastra di argento dorata, cm. 15x7

 

 

.

  .

Top